Poi il incessante unire il gioco all’abuso di sostanze psicotrope oppure psicoattive, appena farmaci o allucinogeno fa ridere a fior di labbra